Stefano Caranti

Home  »  Stefano Caranti

stefano caranti

Ho frequentato gli studi tecnici, diplomandomi in elettronica, attualmente lavoro come consulente informatico area marketing.

Ho presentato nel 2008 la mia opera prima dal titolo “Cercatori d’albe – ombre e luce”, una raccolta di poesie scritte tra il 1987 e il 2007 pubblicate in self-publishing.

Sono membro dal 2012 del “Movimiento Poetas del Mundo”.
Mi piace comunicare la forza della poesia nel mondo contemporaneo attraverso la multisensorialità, una nuova forma espressiva per rafforzare le percezioni derivanti dall’integrazione di parole, immagini e musica.
Sto sperimentando nuove forme espressive (Videopoesie) con l’ausilio delle tecnologie informatiche  e la composizione di Haiku, un genero poetico giapponese.
Diverse opere sono state premiate, classificandomi ai primi posti, alcune sono presenti e recensite in antologie nazionali, internazionali e riviste, alcune tradotte in greco e spagnolo.

 

Respiro

 

La luce del fresco mattino

riscalda le anime nobili

che danzano al tocco del sole.

 

Una goccia scintilla

sulla scia di una stella

e un calice che si innalza nel cielo

incantando il tempo

nell’onore di brindare alla vita.

 

 

 

Il messaggio

 

Gli ulivi danzano tra colline

inzuppate, al ruggire del tuono,

solcate da correnti veloci

e tendono i rami

alle pioggia che cade, scrosciante,

da nubi dal colore di pece.

 

Un raggio di sole che filtra

e scompare.

 

Gli ulivi danzano

nei lampi di luce.

 

Tra la terra e il cielo

uno battito di ciglia.

Leave a Reply