Angiolino Ghiandoni

Home  »  Angiolino Ghiandoni

Torna all’elenco degli artisti

Angiolino Ghiandoni

Poesie

ALL’ACQUA

Sei una vispa fanciulletta
quando nel torrentello,
tra i sassi ridi saltelli e scorri;
ma dopo sei una donna,
quando pian piano,
diventi fiume
o lago o immenso mare:
sempre nutrendo
ed ovunque vivendo
e momenti sereni o tempestosi;
spettatrice o autrice
di nascita e di morte.
Il mistero che tutto spinge,
ti leva poi leggera
verso il cielo,
per farti ritornare,
a rivivere ancora
ed in luoghi diversi,
com’eri prima,
su questa Terra:
per proseguire ancora
il tuo cammino eterno.

 

IL LAGO

Un vasto specchio:
ove il sol si rimira
e,di notte,ugualmente,
guardan se stesse
e la Luna e le stelle
ed io l’immagine mia,
o di ciò che sta intorno
a far corona.
Ma il guizzo d’un pesce
dice della vita che dai:
bella e drammatica;
‘che nutri alternando
e vita e morte.
La tua bellezza ,però,
distrae lo spirito,
che nel guardarti,
presto si rasserena.