Andreina Massi

Home  »  Andreina Massi

Andreina Massi

Nasco come musicista, diplomata in pianoforte e didattica della musica, per anni mi dedico alla sperimentazione pianistica. Ho collaborato con Cinzia Pennesi e Accademia della Libellula come segreteria artistica, ufficio stampa e assistente di direzione. Dal 2007 mi sono avvicinata alla poesia quasi per gioco componendo dei testi brevi da accompagnare al pianoforte. Pian piano scrivere è diventato essenziale. Nel corrente anno, ho partecipato al corso di scrittura creativa tenuto da Fabrizio Bianchini e ho iniziato a partecipare ai concorsi poetici.

 

Il velo

 

Un mistero è il lago di notte.

Le acque dolcemente increspate,

nascondono il ritratto

di una Luna ammantata di velo.

Lì ti ho incontrato,

immaginando il tuo volto,

ti ho aspettato nel buio

e guardando le orme confondersi,

ho udito la tua voce

come eco lontano.

Oh magica Luna !

Solo tu sai ascoltare il mio tormento,

solo tu rifletti il mio cuore.

A ritroso percorro il viale,

annuso le foglie mosse dal vento

e come  lieve melodia l’acqua sussurra.

Scorre tra i gangli,

e adorna gli spazi lasciati morire.

Oh magica Luna  solo tu sai !

 

 

Narciso

 

Narciso aveva il tuo volto

nell’argento increspato dal vento

e le stelle, gocciolanti rugiada,

riflettevano gli occhi e il piacere.

Poi perdesti nell’immagine l’amore,

il dolore fu invano sussurro

e sulle acque  docili e chete,

il riflesso inghiottì il tuo lamento.

L’illusione cancellò la bellezza

sopra l’onda mossa,

e il silenzio scese nella timida sera,

tra purpuree rughe e magia.

Leave a Reply