Gallery

16 Agosto 2019:Promuovere l’UNESCO per sostenere le culture locali

on
17 Agosto 2019

Il Club presenta il libro di Silvano Scalzini “Il Signor Lardo” nell’ambito delle feste triennali di Vestignano, dedicate alla Madonna della Valle

Con ciclicità triennale, i borghi di Caldarola organizzavano le festività in onore dei Santi venerati nel proprio territorio.

Il terremoto del 2016 ha interrotto questa tradizione

Ma, quest’anno, i giovani ancora residenti nei borghi hanno dato testimonianza di rinnovata vitalità organizzando nuove iniziative e riprendendo antiche tradizioni.

Nell’antico borgo di Vestignano (o meglio Castrum) la comunità si è riattivata per organizzare la Festa triennale in onore della Madonna della Valle, nonostante le evidenti ferite provocate dal sisma del 2016 agli edifici e alle comunità.

A Vestignano sono visibili consistenti resti dell’impianto urbanistico medievale , quali un torrione cilindrico angolare  e la cinta muraria in pietra , risalente al sec. XIV. 

All’esterno delle mura sorge la duecentesca Chiesa di San Martino, rimaneggiata nel sec. XVI, ora inagibile e quindi restano non visibili al pubblico il ciclo pittorico di Simone De Magistris e la bellissima statua in pietra della Madonna della Valle.

Le iniziative religiose sono sempre alternate ad occasioni di incontro con il territorio e le sue peculiarità ambientali e gastronomiche in un contesto che evoca una storia di grande interesse culturale.

Il Club, che ha già promosso la candidatura di questi territori al programma MaB UNESCO per il riconoscimento di “Riserva mondiale della Biosfera” , intende ora essere più vicino alla comunità locali attraverso due percorsi: uno è quello della partecipazione al “Progetto identità”della Ficlu, coordinato dal dott. Maurizio Lazzari, l’altro è quello della partecipazione agli eventi locali con “finestre” sul mondo UNESCO e valorizzazione delle espressioni culturali locali.

In questa circostanza l’occasione è stata quella della “Jornata de lo contadi” dove i partecipanti hanno potuto percorre l’antico sentiero del De Magistris che congiunge il paese con il borgo e si snoda lungo un suggestivo torrente seminascosto dalla vegetazione.

Lungo il percorso sono state allestite cinque soste per l’assaggio di piatti tipici locali.

La passeggiata si è conclusa con la presentazione da parte del Club del libro di Silvano Scalzini “Il Signor Lardo” .

Un libro che l’autore definisce di ricette, ma che si rivela essere un racconto e un’analisi della cultura contadina dove la trasformazione delle materie prime in alimenti si pone al “culmine della storia dell’uome e del suo territorio”

Il tema della “cura” per l’ambiente, gli animali, l’arte nelle manifatture descritte nel libro inducono a ripensare al concetto di povertà non più come sinonimo di indigenza, quanto di essenziale riconoscimento di autentiche e primarie necessità, risolte con logica.

Quello che Silvano cerca di fare con questo libro è insegnare ai giovani la differenza tra ciò che è naturale, ovvio, primario e la mistificazione di una “modernità”, sovente troppo vocata all’artificio e alla mistificazione.

Da qui partirà una serie di iniziative per la raccolta di fondi per la ristrutturazione della Chiesa dei Santi Martino e Giorgio.

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Categorie
Settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30